SCHEDA DEL FILM

Cinemadivino

mercoledì 20 luglio

IL MATERIALE EMOTIVO - VILLA MONTY BANKS

  • Regia: Sergio Castellitto
  • Attori: Bérénice Bejo, Sergio Castellitto, Matilda De Angelis, Clementino, Nassim Lyes
  • Distribuzione: 01 Distribution
  • Nazione: Italia 2021
  • Genere: Commedia
  • Durata: 98 minuti
  • Orari

    Villa Monty Banks

    Via Sorrivoli 601 - Cesena

    mercoledì 20 luglio

    accoglienza dalle ore 19.30

    proiezione ore 21.30

    Prenotazioni

    Cinemadivino3665925251

    Villa Monty Banks0547 405821

Trama del film

Vincenzo vive fuori dal mondo, rintanato dentro la sua libreria parigina. Al piano di sopra, altrettanto fuori dal mondo, la figlia Albertine resta chiusa in un mutismo selettivo, da quando un incidente (che forse tanto casuale non è stato) l'ha confinata su una sedia a rotelle. Intorno a loro circola una piccola galleria di passanti più che di personaggi: gli infermieri Gerard e Colombe, un giovane prete, un clochard, un cleptomane letterario e Clemente, il ragazzo napoletano che porta a Vincenzo la colazione. Ma è solo quando l'attrice Yolande irrompe nella sua vita che Vincenzo si scuote dal proprio torpore esistenziale: Yolande è un fiume in piena, e tramite lei Vincenzo dovrà confrontarsi con quel "materiale emotivo" tanto a lungo trattenuto.

Trailer

Commento

Tratto da un soggetto di Ettore Scola (scritto insieme a Furio Scarpelli e Silvia Scola), Un drago a forma di nuvola, e sceneggiato da Margaret Mazzantini, il nuovo film di Sergio Castellitto, il settimo da lui diretto, è una favola teatrale piena di Materiale Emotivo. Tanti gli ossimori, a cominciare dal titolo (Il materiale emotivo), che accompagnano questa storia fatta di letteratura e attualità, di personaggi muti (De Angelis) e personaggi logorroici (Bejo), di teatro (il film si apre su un sipario rosso) e di cinema. E tantissime anche le citazioni di libri che insegnano qualcosa ai personaggi: da Il Barone Rampante di Italo Calvino al Don Chisciotte di Miguel de Cervantes, da Anton Čechov ad Oscar Wilde, fino a Le Notti Bianche di Fëdor Dostoevskij (storia che rimanda per certi versi a quella vissuta dal protagonista e Yolande).  Cast notevole (bravissime sia Bérénice Bejo che Matilda De Angelis). Bella la ricostruzione di una Parigi fiabesca, con la Torre Eiffel sempre illuminata sullo sfondo (il film è stato girato tutto in interni e precisamente al Teatro Cinque di Cinecittà, il più amato da Federico Fellini) e gradevole anche la colonna sonora con pezzi must di canzoni romantiche francesi (su tutti, Barbara).  Insomma, l’emotivo a tratti stenta, ma la materia (il materiale) c’è. Nel complesso comunque è una piacevole fiaba, fatta di illusioni e di sogni, che inneggia al lasciarsi andare ai sentimenti. (Giulia Lucchini - Il Cinematografo)

TOP