SCHEDA DEL FILM

Arena Spada Brisighella

sabato 20 agosto

UN'OMBRA SULLA VERITÀ - ANTEPRIMA NAZIONALE

  • Regia: Philippe Le Guay
  • Attori: François Cluzet, Jérémie Renier, Bérénice Bejo, Jonathan Zaccaï, Denise Chalem
  • Distribuzione: Bim
  • Nazione: Francia 2021
  • Genere: Drammatico
  • Durata: 114 minuti
  • Orari

    sab 20: 21.15

    Anteprima Nazionale

Trama del film

A Parigi, Simon ed Hélène decidono di vendere una cantina nello stabile dove abitano. Un uomo dal passato torbido l'acquista e ci va a vivere senza dire niente a nessuno. Piano piano la sua presenza sconvolgerà la vita della coppia.

Trailer

Commento

Premio del pubblico a France Odeon e Premio Foglia d’oro a Le Guay, questa produzione francese ha sorpreso la critica che l’ha subito messa a confronto con il viatico filmografico del maestro Roman Polanski. Già solo il cast s’impone come assoluta garanzia di qualità, includendo attori del calibro di François Cluzet, Bérénice Béjo e Jérémie Renier.

Quanto può essere destabilizzante la presenza di uno sconosciuto di cui non si sa niente, che si trasforma in una minaccia per la sue oscure convinzioni sociali e le devianze ideologiche eccezionalmente attrattive per le menti più giovani?  Un’ombra sulla verità, in questo senso, ricorda pellicole del passato come L’allievo (Bryan Singer, 1998) e L’onda (Dennis Gansel, 2008) non tanto per lo stile e lo sviluppo quanto per il tema dell’indottrinamento e dell’influenza esercitata da un soggetto in un altro. Philippe Le Guay, co-autore della sceneggiatura insieme a Gilles Taurand e Marc Weitzmann, ha raccontato al pubblico dell’Odeon di essersi ispirato a una vicenda reale vissuta da una coppia di amici che, esattamente come la coppia protagonista, aveva deciso di vendere la cantina a un uomo che poi vi si stabilì facendone un covo neonazista.  Il progetto, studiato per oltre dieci anni, vede finalmente la luce proponendo – secondo quanto dichiarato dal regista – una fusione rivisitata di capolavori quali Il maratoneta, La verità negata e L’ultimo metrò. Il risultato è Jacques Fonzic, complottista, distillatore di veleno rappresentato dal dubbio ch’è capace di instillare in primis alla figlia della coppia Justine. (da Recencinema)

TOP